Lo “Smart working” è legge

0
174

Lo “Smart working” è legge : approvato”.

La legge abbracciando tonomo.

L’articolatori dipendenti (Capo II).

Il primo Capo della Legge prevede una serie di tutele attive dalla stipula del contrattori ed ai servizi di politica attiva.

La forma scritta dell’incarico diventa obbligato (articolo 9 della Legge n.192/1998).

Prevista la deduzione fiscale delle polizze stipulate dai professionisti per coprire il rischio derivante dal mancato.

È ampliatorandi di ricerca con borsa di studio disoccupati.

In tale ambitologie.

Altra delega al Governo per adottare dei decreti legislativi che riducano i requisiti di accesso alle prestazioni legate alla maternità, ampliando il periodo di riferimento tipo di prestazioni.

Il Testo, invece, se i periodi di congedo sono fruiti entro il primo anno di vita del bambino.
Il provvedimento il quadro delle politiche attive nel nostro Paese.

È prevista l’istituzione di uno sportello dedicato per conoscere nuove opportunità di business presso i privati o le pubbliche amministrazioni.

Non solo.

A fianco ai servizi relativi all’incontro tra domanda e offerta di lavoro, si potranno avere informazioni su come aprire una propria attività insieme alle modalità di accesso alle agevolazioni oppure ai finanziamenti di livello nazionale o locale. In particolare, per i professionisti disabili, i centri per l’impiego potranno avvalersi dei servizi per il collocamento.

Le novità interessano, poi, il settore pubblico.

L’attività di promozione per far partecipare i lavorato, per accedere ai piani operativi realizzati con i fondi strutturali comunitari, i professionisti saranno equiparati alle PMI. La partecipazione ai bandi e il concorrere all’assegnazione di incarichi sarà coadiuvata permettendo ai singoli soggetti la possibilità di costituire delle reti di esercenti/di imprese, dei consorzi stabili professionali, oppure, delle associazioni temporanee professionali.

Infine, i lavoratorialità, fino ad un massimo di 5.000 euro.


Aggiornamento all’articolo.

Il disegno di legge approvato sulla Gazzetta Ufficiale il 13.06.2017 con i seguenti riferimenti: Legge n.81/2017.

Il testo%3D&currentPage=1″>seguente link.

Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...