Accertamento responsabilità medica: un rigoroso percorso attraverso i quattro requisiti delle “leggi scientifiche”

0
332

Tanto del medico e le conseguenze sul  paziente.

Punto sono le “leggi scientifiche” che per la Corte hanno quattro requisiti per essere tali: (1) la generalità, (2) la controllabilità, (3) il grado di conferma, (4) l’accettazione da parte della comunità scientifica internazionale.

Nel caso specifico la parte civile aveva proposto intestinale.

Con l’aggravante di aver commesso il fatto con violazione dei doveri riferiti alla pubblica funzione esercitata.

La Cassazione ha confermato”.

Requisiti della legge scientifica

In tale contesto, la Corte si sofferma proprio sulle caratteristiche che deve avere una legge scientifica affinché ché essa possa assurgere a criterio base per la decisione del giudice.

Il primo requisito, esiste un’infinità di esempi possibili”.
Il secondo elemento (e non solo potenzialmente) se supera i controlli più severi” e, quindi, è indispensabile valutarla alla luce dei controlli osservativi e sperimentali.
Una teoria non è mai certa, nonostante le conferme ricevute, in quanto con certi dati dell’esperienza. E’ la caratteristica logica di essere deduttivamente falsificabili che contraddistingue le teorie scientifiche. Le teorie pseudo-scientifiche, come l’astrologia, fanno talvolta delle predizioni corrette ma sono formulate in un modo tale da essere in grado di sottrarsi ad ogni falsificazione e perciò non sono scientifiche. Va da sé che ove un’affermazione scientifica si imbatta in un singolo caso falsificante, essa deve essere immediatamente respinta. La controllabilità coincide con la falsificabilità e cioè con la smentibilità. Non esiste quindi alcun processo induttivo mediante cui le teorie scientifiche siano confermate. Noi possiamo controllare la validità delle teorie scientifìche esclusivamente deducendone conseguenze e respingendo quelle teorie che implicano una singola conseguenza falsa”.
Il terzo requisitoposta e al modo in cui li ha superati”.
La Corte su tale principio, azzarda esempi tratti dal sistema americano: nella sentenza Daubert, è stato negativo e se vi è conoscenza e se si è in grado di con conoscerne il tasso di errore.

Il quarto è la accettazione della legge scientifica.

La rilevanza di questoria in ordine all’effettiva efficacia condizionante della condotta”. 

È il requisito dalla Corte con una rilevanza tale da segnare il discrimine tra affermazione e negazione del nesso di causalità.

Rimane però fermo che, ai fini della ricostruzione del nesso causale, è utilizzabile anche una legge scientifica che non sia unanimemente riconosciuta, essendo sufficiente il ricorso alle acquisizioni maggiormente accolte o generalmente condivise, attesa la diffusa consapevolezza della relatività e mutabilità delle conoscenze scientifiche”.

Principi delle Sezioni Unite circa la responsabilità medica

Sulla base delle considerazioni formulate, le Sezioni unite, con impostazione sostanzialmente confermata dalla giurisprudenza successiva, hanno enucleato:

  • il nesso causale può essere ravvisatologia dolorosa.

Conclusioni nel caso concreto

Alla luce di quantoria si collocasse nella prospettiva dell’al di là di ogni ragionevole dubbio’”.

Può infatti addivenirsi a declarato eventualità remote, astrattamente formulabili e prospettabili come possibili in rerum natura ma la cui effettiva realizzazione, nella fattispecie concreta, risulti priva del benché minimo riscontro nelle risultanze processuali, ponendosi al di fuori dell’ordine naturale quelle cose e dell’ordinarla razionalità umana.

Viceversa, nel caso in esame, la possibilità che, pur in presenza del comportamentosi a una misura ampiamente insufficiente a valicare la soglia del ragionevole dubbio”.

Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...