Competenza territoriale per reato associativo: base logistica e luogo del “pactum sceleris”

Nel corso di un processo a carico di un’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di una serie di furti in danno di istituti di credito, la difesa eccepiva l’incompetenza territoriale adducendo che il criterio da adottare era quello che cui all’articolo 8, 3° comma del c.p.p. (luogo in cui ha avuto inizio la consumazione) che,…

Questo contenuto è riservato ai soli SOCI SOSTENITORI
Accedi Diventa Socio Sostenitore
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...