Cose pertinenti al reato e sequestro probatorio

Con la sentenza allegata la Suprema Corte rileva che, a norma dell’art. 253, comma 1, cod. proc. pen., possono essere assoggettati a sequestro probatorio il «corpo di reato e le cose pertinenti al reato necessarie per l’accertamento dei fatti». Alla stregua del comma 2 della stessa disposizione, «sono corpo del reato le cose sulle quali…

Questo contenuto è riservato ai soli Soci Sostenitori
Accedi Diventa Socio Sostenitore
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...