E’ diffamazione aggravata la diffusione di offese mediante mail ma serve prova del recapito

Nella sentenza della Cassazione penale in commento, i giudici di legittimità si soffermano su un caso di presunta diffamazione aggravata operata attraverso l’utilizzo di posta elettronica. Al riguardo, la Suprema Corte afferma che integra il reato di diffamazione aggravato ai sensi dell’art. 595, comma terzo, cod. pen. (offese recate con la stampa o con qualsiasi…

Questo contenuto è riservato ai soli SOCI SOSTENITORI
Accedi Diventa Socio Sostenitore
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...