Responsabilità 231. In presenza di bancarotta per distrazione, per l’autoriciclaggio serve un quid pluris

Nell’ambito di un procedimento cautelare, il giudice rigettava una richiesta di sequestro preventivo per equivalente avanzata nei confronti di un ente con riferimento all’illecito amministrativo di cui all’art. 25-octies d.lgs. n. 231/2001 in relazione al delitto di cui all’art. 648-ter. 1 cod. pen. (autoriciclaggio) posto in essere nell’interesse della società. Secondo l’accusa, l’amministratore della società…

Questo contenuto è riservato ai soli SOCI SOSTENITORI
Accedi Diventa Socio Sostenitore
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...