Sicurezza lavoro: l’addebito del fatto colposo non è automatico ma va individuata la regola cautelare violata

La Corte di Cassazione ha cassato senza rinvio “perché il fatto non sussiste” una sentenza di appello che, ribaltando l’esito del primo grado, aveva condannato il datore di lavoro che, secondo la tesi dei giudicanti, avrebbe dimostrato negligenza in relazione al caso di un lavoratore che si era infortunato. Nella sua qualità di direttore responsabile…

Questo contenuto è riservato ai soli SOCI SOSTENITORI
Accedi Diventa Socio Sostenitore
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...