231 e costituzione parte civile: la Cassazione ribadisce l’inammissibilità

La sentenza massimata risulta rilevante per il breve richiamo a un principio, quello dell’ammissibilità o meno della parte civile nel procedimento 231, in effetti mai messa in discussione dalla giurisprudenza di legittimità ma in relazione alla quale vi sono stati sporadici casi di “apertura” da parte di alcuni giudici di merito. La conclusione della Cassazione…

Questo contenuto è riservato ai soli SOCI SOSTENITORI
Accedi Diventa Socio Sostenitore
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...