231 e caporalato: pronuncia cautelare su un recente caso

La Cassazione, per l’ipotesi di sfruttamento di lavoro (caporalato), interviene al termine di un procedimento cautelare il relazione a un’ordinanza con cui il G.i.p. applicava ad alcuni soggetti la misura cautelare dell’obbligo di residenza e disponeva il sequestro preventivo delle quote sociali e dei beni di proprietà della società ritenuta responsabile. La difesa ricorre eccependo,…

Questo contenuto è riservato ai soli Soci Sostenitori e Soci SolidarietaDigitale
Accedi Diventa Socio Sostenitore
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...