No rogatoria se Facebook e Microsoft consegnano atti spontaneamente

0
209

La sentenza in esame affronta il caso di documentazione acquisita spontaneamente a seguitoria internazionale. L’imputato a relazioni omosessuali esistenti e a comportamenti infedeli. Tra i vari motivi deduce violazione di legge e vizio motivazionale sull’utilizzabilità della documentazione informatica acquisita presso società con sede in territorità giudiziaria estera nella trasmissione degli atti. Il motivo dedotto. Nella…

Questo contenuto è riservato ai soli Base
Richiedi l’iscrizione gratuita al Portale (già registrati)
Already a member? Accedi
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...