Prova scientifica: un caso di prova balistica

I giudici di merito, nella parte in cui avevano ritenuto provata l’identità balistica tra l’arma che aveva esploso i colpi diretti alla persona offesa e quello avente contrassegno matricolare LA001124 in giudiziale sequestro, avrebbero, secondo la difesa, errato esponendo ragioni logico-giuridiche fra loro inconciliabili onde pervenire all’identità balistica affermata nonché omettendo di confrontare gli esiti…

Questo contenuto è riservato ai soli Soci Sostenitori e Soci SolidarietaDigitale
Accedi Diventa Socio Sostenitore
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...