Verifica del negativo giudizio di valore nella diffamazione

Nella diffamazione occorre verificare se il negativo giudizio di valore espresso dall’accezione incriminata possa essere, in qualche modo, giustificabile nell’ambito di un contesto critico e funzionale all’argomentazione, così da escludere la invettiva personale volta ad aggredire personalmente il destinatario, con espressioni inutilmente umilianti e gravemente infamanti. Tanto ha statuito la Suprema Corte nella Sentenza del…

Questo contenuto è riservato ai soli Soci Sostenitori e Soci SolidarietaDigitale
Accedi Diventa Socio Sostenitore
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...