Divieto di reformatio in peius in assenza di impugnazione del pubblico ministero

Con la sentenza scaricabile la Suprema Corte, accogliendo il ricorso, fa chiarezza sul principio della reformatio in peius. La Corte di appello di Roma ha parzialmente riformato la sentenza di primo grado, che aveva affermato la penale responsabilità del ricorrente per il reato di tentate lesioni personali volontarie, con le circostanze attenuanti generiche prevalenti sulle…

Questo contenuto è riservato ai soli Soci Sostenitori e Soci SolidarietaDigitale
Accedi Diventa Socio Sostenitore
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...