Opposizione a decreto ingiuntivo : onere di mediazione sulla parte opposta

La pronuncia della Cassazione a Sezioni Unite risolve una rilevante questione oggetto di notevole contrasto in dottrina e sopratutto in giurisprudenza negli ultimi anni, affermando che nel procedimento di opposizione a decreto ingiuntivo, l’ onere di attivare la mediazione grava sulla parte opposta.

Il principio di diritto è il seguente: “Nelle controversie soggette a mediazione obbligatoria ai sensi dell’art.5, comma 1-bis, del d.lgs. n.28 del 2010, i cui giudizi vengano introdotti con un decreto ingiuntivo, una volta instaurato il relativo giudizio di opposizione e decise le istanze di concessione o sospensione della provvisoria esecuzione del decreto, l’onere di promuovere la procedura di mediazione è a carico della parte opposta; ne consegue che, ove essa non si attivi, alla pronuncia di improcedibilità di cui al citato comma 1-bis conseguirà la revoca del decreto ingiuntivo”.

La conclusione sembra logica, in quanto ed in primo luogo, poichè appare la naturale proiezione del costante insegnamento della S.C. Sulla natura e struttura del procedimento monitorio e della successiva fase di opposizione. Inoltre, sotto il profilo costituzionale, pure evidenziato nella ordinanza che aveva rimesso la questione alle SSUU, la Corte evidenzia che il diritto di difesa appare principio poziore rispetto a quello della ragionevole durata del processo. Allo stesso tempo, la Corte trae tutte le necessarie conseguenze dalla propria presa di posizione e afferma senza mezzi termini che il decreto ingiuntivo risulterà caducato con la pronuncia di improcedibilità.

Una sentenza che consente di fare chiarezza e si pone nel solco dei più recenti arresti di legittimità in tema di mediazione e di ADR, con i quali la SC aveva dovuto porre rimedio ad una deriva delle pronunce di merito poco in linea con i principi fondamentali del processo civile.

Cassazione Sezioni Unite Civili 19596 del 18.09.2020

21 settembre 2020.

Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...