Post diffamatorio su Facebook : la provenienza discende dalla titolarità del profilo

Nella sentenza scaricabile, gli Ermellini, rigettando il ricorso, tornano sull’argomento della diffamazione a mezzo social e, in particolare, sulla pubblicazione di un post diffamatorio su Facebook, ritenendo che la provenienza di un post diffamatorio sul profilo Facebook dell’agente, è ricavabile dalla titolarità del profilo stante la necessità, notoria, di una password per accedervi. La Corte…

Questo contenuto è riservato ai soli Base, Soci Sostenitori, e Soci SolidarietaDigitale
La procedura è la seguente:
Fase 1: Accedi, se sei già iscritto o Registrati
Fase 2: Richiesta di iscrizione gratuita al Portale
Accedi (già registrati)
Registrati
Richiedi l’iscrizione gratuita al Portale (già registrati)
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...