Trattamento di dati biometrici : Garante privacy , no all’uso delle impronte digitali dei dipendenti se manca base normativa

0
148

Trattamento in essere tale iniziativa

Dal sito del Garante per la protezione dei dati personali, Roma 19 febbraio 2021.

Il Garante provacy ha sanzionato di dati biometrici dei dipendenti.

A seguito e che fissi misure appropriate e specifiche per tutelare i diritti degli interessati.

Nel caso della Asp di Enna la base normativa invocata era carente, non essendo stato di dati biometrici .

L’istruttore.

L’Azienda, poi, verificava l’identità del dipendente mediante il confronto della presenza e trasmetteva il numero di matricola del dipendente, la data e l’ora della timbratura, al sistema di gestione delle presenze.

Il Garante privacy ha ritenuto della verifica dell’impronta in occasione di ogni “timbratura” di ciascun dipendente,) in assenza di una idonea base giuridica.

Né il consenso dei dipendenti, invocatore di lavoro

Inoltre la struttura sanitaria, pur avendo informato europeo in materia di privacy.

Considerati tutti gli aspetti della vicenda, il Garante privacy ha dichiarato dei dati biometrici dei dipendenti.