Diffamazione perpetrata tramite post su Facebook

0
187

La Cassazione, confermando la condanna per diffamazione dell’imputato, ossia non risponde al vero – espressione di una condotta generalizzata. La Corte d’appello di Firenze ha confermato delle loro mansioni, con la seguente didascalia: «stazione di Cecina, uno lavora, uno tiene il secchio e due si occupano di relazioni istituzionali, una specie di corpo diplomatico». La…

Questo contenuto è riservato ai soli Base
La procedura è la seguente:
Fase 1: Accedi, se sei già iscritto o Registrati
Fase 2: Richiesta di iscrizione gratuita al Portale
Accedi (già registrati)
Registrati
Richiedi l’iscrizione gratuita al Portale (già registrati)
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...