Nei reati sul darkweb la spiccata abilità informatica è ostativa all’attenuazione del regime cautelare

Nella sentenza in commento la Cassazione penale analizza il regime cautelare applicato nei reati commessi sul darkweb, riconoscendo rilevanza all’abilità informatica del presunto autore del reato. Il Tribunale della libertà di BRESCIA rigettava l’appello cautelare proposto dal ricorrente, così confermando l’ordinanza con la quale il Tribunale di quella stessa città, che procedeva al giudizio, aveva…

Questo contenuto è riservato ai soli Base e Soci SolidarietaDigitale
La procedura è la seguente:
Fase 1: Accedi, se sei già iscritto o Registrati
Fase 2: Richiesta di iscrizione gratuita al Portale
Accedi (già registrati)
Registrati
Richiedi l’iscrizione gratuita al Portale (già registrati)
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...