Corte UE : provvedimento di risanamento bancario illegittimo se limita diritti del cliente

Il riconoscimento incondizionato di un provvedimento di risanamento bancario retroattivo di un ente creditizio è contrario al diritto dell’Unione se implica che il cliente non possa proseguire un procedimento giudiziario di merito avviato contro la «bancaponte» a cui le passività in questione erano state precedentemente trasferite. Nel 2008 VR, persona fisica, ha concluso, con il…

Questo contenuto è riservato ai soli Base, Soci Sostenitori, e Soci SolidarietaDigitale
La procedura è la seguente:
Fase 1: Accedi, se sei già iscritto o Registrati
Fase 2: Richiesta di iscrizione gratuita al Portale
Accedi (già registrati)
Registrati
Richiedi l’iscrizione gratuita al Portale (già registrati)
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...