Decreto 231 : l’ incompatibilità del legale che difende imputato ed ente va valutata in concreto

La sentenza della Corte di Cassazione Penale in materia di decreto 231 affronta un particolare aspetto della rappresentanza in giudizio dell’ente e dell’ incompatibilità del legale che difende imputato ed ente nello stesso processo. Afferma la Corte che il fatto che il nuovo amministratore si sia avvalso degli stessi avvocati che erano stati nominati difensori…

Questo contenuto è riservato ai soli Base, Soci Sostenitori, e Soci SolidarietaDigitale
La procedura è la seguente:
Fase 1: Accedi, se sei già iscritto o Registrati
Fase 2: Richiesta di iscrizione gratuita al Portale
Accedi (già registrati)
Registrati
Richiedi l’iscrizione gratuita al Portale (già registrati)
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...