Sufficiente l’inserimento di un dato in un sito per la diffamazione sul web

Con la sentenza in commento gli Ermellini tornano a delineare i contorni della diffamazione sul web rammentando che, a tal proposito, è sufficiente l’inserimento di un dato in un sito per la sua configurazione. La Corte d’appello di Napoli confermava la condanna degli imputati per il reato di diffamazione continuata e aggravata commesso mediante l’affissione…

Questo contenuto è riservato ai soli Base, Soci Sostenitori, e Soci SolidarietaDigitale
La procedura è la seguente:
Fase 1: Accedi, se sei già iscritto o Registrati
Fase 2: Richiesta di iscrizione gratuita al Portale
Accedi (già registrati)
Registrati
Richiedi l’iscrizione gratuita al Portale (già registrati)
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...