Intercettazioni telefoniche : la ricognizione vocale non è incompatibile con l’attività del trascrittore

Nella sentenza in commento il Giudice di legittimità ha riaffermato il principio, secondo cui: in tema di intercettazioni telefoniche , non ricorre alcuna incompatibilità, ex art. 144 c.p.p., nel caso in cui l’interprete, nominato ex art. 143-bis c.p.p. per la traduzione e trascrizione delle conversazioni registrate, effettui – in esecuzione del medesimo incarico – attività…

Questo contenuto è riservato ai soli Base, Soci Sostenitori, e Soci SolidarietaDigitale
La procedura è la seguente:
Fase 1: Accedi, se sei già iscritto o Registrati
Fase 2: Richiesta di iscrizione gratuita al Portale
Accedi (già registrati)
Registrati
Richiedi l’iscrizione gratuita al Portale (già registrati)
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...