Il nominativo della persona offesa non è essenziale per la diffamazione a mezzo social

0
105

Nella sentenza in commento la Corte di Cassazione ha stabilito che: in tema di diffamazione aggravata a mezzo social network (Facebook) non osta all’integrazione del reato l’assenza di indicazione nominativa del soggetto la cui reputazione è lesa, se lo stesso sia ugualmente individuabile sia pure da parte di un numero limitato di persone. La Corte…

Questo contenuto è riservato ai soli Base
La procedura è la seguente:
Fase 1: Accedi, se sei già iscritto o Registrati
Fase 2: Richiesta di iscrizione gratuita al Portale
Accedi (già registrati)
Registrati
Richiedi l’iscrizione gratuita al Portale (già registrati)
Segui e condividi i nostri contenuti anche sui social network...